Un dialogo inedito tra la couture e la Haute Joaillerie

In occasione di una sfilata esclusiva organizzata nell’ambito della 76a edizione del Festival di Cannes, il pubblico potrà scoprire la sublime collezione di cinquanta capi di Couture, progettati per accostare moda e gioielli di lusso in perfetta armonia. Le texture sono lavorate come fossero un’opera di incastonatura, i ricami più delicati sono stati realizzati dagli artigiani artisti e il risultato è un’architettura tessile pensata in totale simbiosi con la Haute Joaillerie, in modo che il capo di vestiario e il gioiello di lusso risplendano singolarmente e beneficino l’uno dello splendore dell’altro. I capi di questa prima collezione non sono fatti per essere indossati una sola stagione prima di diventare obsoleti. Possono essere ordinati in qualsiasi momento, anno dopo anno, come le icone perfettamente proporzionate di un guardaroba intramontabile.

Una collezione carismatica elaborata con virtuosismo

Intrecciando i codici della moda e della gioielleria di lusso e facendoli dialogare tra loro, Caroline's Couture offre alle donne la possibilità di costruire i propri outfit in modo perfettamente coordinato. “Volevo un guardaroba che assomigliasse a una collezione di gioielli; che acquisisse valore con il tempo. I gioielli accompagnano i momenti importanti della vita e custodiscono le esperienze, i ricordi e i momenti memorabili. Volevo trasporre nella moda questo approccio tipico della gioielleria”, spiega Caroline Scheufele. La Direttrice artistica ha adottato lo stesso approccio applicato alla creazione dei gioielli di lusso: il ricorso ai materiali più nobili, lo sviluppo di materie che creano texture uniche e l’intervento dei migliori artigiani. 


Ognuno di questi effetti materici è stato lavorato su misura per la collezione al fine di sviluppare texture straordinariamente sofisticate, che fanno eco alla collezione di Haute Joaillerie Red Carpet realizzati dai laboratori di Chopard a Ginevra. Proprio come i gioielli di lusso disegnati da Caroline, i pezzi della collezione si acquistano sull’onda dell’entusiasmo ma anche come un investimento sostenibile e sono pensati per accompagnare le donne verso un futuro ragionato dove ciò che si ama una volta si può amare per sempre. 

Quando si ha la fortuna di vivere una vita in cui va tutto bene, è giusto contribuire per quanto possibile affinché gli altri possano trarne beneficio, creando così un circolo virtuoso. L’Istituto Kalhath s’impegna a consolidare le competenze degli artigiani, a trasmettere questo eccezionale know-how in India e a creare le condizioni quadro che consentano agli artigiani di essere retribuiti al loro giusto valore; è lo stesso approccio che da diversi anni vige da Chopard

Caroline Scheufele

Creare un circolo virtuoso

Caroline Scheufele si è sempre impegnata per creare un mondo più giusto attraverso pratiche responsabili dal punto di vista etico, sociale e ambientale. La collezione Couture non avrebbe potuto nascere se non avesse affondato le radici in questi valori umanistici. I ricami di Caroline's Couture sono stati realizzati dall’Istituto Kalhath di Lucknow, nel Nord dell’India, fondato nel 2016 per volontà di Massimiliano Modesti.

Articoli

Mostra tutto
Articoli

CHOPARD X JULIA ROBERTS

Per saperne di più
Articoli

Luc Skull One Calavera Pop Art

Per saperne di più
Articoli

Chopard alla Paris Fashion Week

Per saperne di più