Chopard

Le tappe verso la sostenibilità

In qualità di Maison a conduzione famigliare, consapevole delle sfide sociali e ambientali che i settori dell’orologeria e della gioielleria di lusso devono affrontare, Chopard si sforza da sempre di lavorare nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Queste tappe verso la sostenibilità includono alcune delle azioni intraprese fino a oggi.

1978

Chopard s’impegna ad aumentare la sua integrazione verticale attraverso la creazione di una propria fonderia, l’unico modo per conoscere l’esatta provenienza dell’oro utilizzato per produrre i suoi orologi e gioielli di lusso.

1980

Allo scopo di tramandare i mestieri dell’orologeria e della gioielleria, la famiglia Scheufele crea la prima scuola di formazione a Meyrin, cui fanno seguito prima quella di Pforzheim, poi quella di Fleurier.

2010

Alla vigilia del suo 150° anniversario, la Maison sigla una partnership triennale con la “Tigers Alive Initiative” del WWF, un progetto di conservazione volto a proteggere le tigri in pericolo di estinzione.

2012

Chopard è fiera di ottenere la sua prima certificazione dal Responsible Jewellery Council (RJC), un’organizzazione non governativa che promuove pratiche commerciali responsabili dalla miniera alla vetrina.

2013

Chopard svela il suo Journey to Sustainable Luxury, un impegno pluriennale volto a migliorare l’ambiente e la vita di coloro che si trovano a monte della supply chain.

Il primo passo di Chopard in questo viaggio verso il lusso sostenibile è l’impegno a sostenere le miniere artigianali attraverso la partnership con ARM e la presentazione della prima collezione di Haute Joaillerie Green, composta da un delicato bracciale manchette di lusso e da orecchini abbinati in oro Fairmined, con diamanti provenienti da fornitori certificati RJC.

Fleurier Ebauches

Chopard inaugura Fleurier Ebauches, nel cantone di Neuchâtel, il più grande edificio ristrutturato secondo gli standard edilizi ecologici Minergie.

2014

L.U.C Tourbillon QF Fairmined

Chopard presenta una prima mondiale: un orologio Haute Horlogerie di lusso in oro Fairmined, il L.U.C Tourbillon QF Fairmined.

Palma d’Oro Fairmined

Chopard realizza la Palma d’Oro in oro Fairmined e presenta un’altra prima mondiale, questa volta nel settore dell’industria cinematografica.

2015

Green Carpet Collection

La Maison ribadisce il proprio impegno in favore della sostenibilità attraverso la creazione di un esemplare di gioielleria di lusso unico nel suo genere per la Green Carpet Collection, e introducendo un nuovo materiale: i primi opali tracciabili ed estratti in modo responsabile dalla miniera di proprietà della famiglia Aurora, in una remota zona dell’Australia.

Oro Fairmined dalla Bolivia

Le due miniere cooperative, la prima in Bolivia e la seconda in Colombia, hanno ottenuto la certificazione Fairmined grazie al sostegno di Chopard nei due anni precedenti. Chopard si impegna ad acquistare il 100% dell’oro Fairmined prodotto da queste miniere.

Chopard, sempre all’avanguardia nel settore della gioielleria, annuncia la partnership con la raffineria d’oro svizzera Precinox allo scopo di stabilire la prima rotta commerciale sicura al mondo per l'esportazione di oro equo e solidale dalla Bolivia all’Europa.

2016

Partnership con Gemfields

Chopard annuncia la sua nuova partnership con Gemfields e presenta la collezione di Haute Joaillerie Green Carpet in edizione limitata composta per la prima volta di smeraldi di provenienza responsabile.

2017

The Garden of Kalahari

Chopard presenta Garden of Kalahari, un’esclusiva collezione di gioielli con diamanti in edizione limitata all’interno della collezione Green Carpet, realizzata in oro Fairmined e con uno straordinario diamante D Flawless, The Queen of Kalahari, proveniente dalla miniera responsabile di Karowe in Botswana.

Swiss Better Gold Association

Chopard entra a far parte della Swiss Better Gold Association per aumentare il proprio contributo alle iniziative di miglioramento della vita dei minatori d’oro artigianali e contribuire così a un'ulteriore crescita dei volumi di oro estratto in modo responsabile.

Collezione Ice Cube

Chopard lancia i nuovi esemplari della collezione Ice Cube, la linea di gioielli di lusso realizzati in oro Fairmined.

2018

Oro Etico

Chopard annuncia che entro luglio 2018 utilizzerà il 100% di oro di provenienza responsabile per la produzione di tutti i suoi gioielli e orologi di lusso.

Green Carpet collection

Chopard presenta la prima tormalina Paraiba di provenienza responsabile nella sua collezione di gioielli con diamanti Green Carpet. La pietra è stata tracciata in ogni fase del processo di approvvigionamento, dalla miniera di Mavuco in Mozambico ai laboratori di Chopard, con documentazione a supporto.

2019

I “Barequeros”

Chopard si unisce alla Swiss Better Gold Association in un progetto innovativo: l’approvvigionamento di oro presso una comunità di minatori artigianali colombiani (i “Barequeros”), una delle operazioni di estrazione dell’oro più rispettose dell’ambiente al mondo.

Borsa della collezione Green Carpet

In occasione del Festival di Cannes, Chopard lancia un nuovo capitolo del suo viaggio verso il lusso sostenibile: la borsa della collezione Green Carpet realizzata con pelle proveniente da fonti responsabili e completamente tracciabile.

Collezione Alpine Eagle

Alpine Eagle diventa la prima collezione di orologi di lusso di Chopard a essere realizzata in Lucent Steel™, con una percentuale di acciaio riciclato del 70%.

2022

Il Gruppo Chopard si impegna pubblicamente ad aderire ai Science-Based Targets, la principale iniziativa internazionale per le aziende che desiderano agire in favore del clima e ridurre la propria carbon footprint.

2023

Chopard annuncia che i suoi orologi di lusso in acciaio, casse e bracciali, saranno realizzati in acciaio Lucent Steel™, che conterrà l’80% di materiale riciclato entro la fine del 2023 e minimo il 90% entro il 2025.

LA SOTENIBILITÀ SECONDO CHOPARD
PER SAPERNE DI PIÙ SUI NOSTRI IMPEGNI