Chopard

October 31, 2022

L.U.C Full Strike "Día de los Muertos"


Da diversi anni, per tradizione, Chopard Manufacture rende omaggio alla cultura messicana attraverso un’edizione di segnatempo appositamente dedicata ai festeggiamenti per il Giorno dei Morti. Il nuovo modello L.U.C Full Strike “Día de los Muertos” realizzato in oro etico bianco 18 carati in un esemplare unico, esibisce una cassa e una lunetta interamente incise a mano con dettagli bruniti e un quadrante nero recante l’emblematica calavera.

L’orologio ospita il calibro L.U.C 08.01-L con cui Chopard Manufacture dimostra dal 2016 la sua perfetta padronanza del meccanismo della ripetizione minuti. La purezza e la limpidezza dei suoi timbri di zaffiro dal suono unico al mondo si sono aggiudicate nel 2017 il premio Aiguille d’Or al Grand Prix d’Horlogerie de Genève. Oggi, i martelli sono stati bruniti per completare l’estetica scura ed elegante di questa edizione speciale. L’abbinamento riuscito della regina delle complicazioni e di un design tanto originale è certificato dal prestigioso Punzone di Ginevra. Il modello L.U.C Full Strike “Día de los Muertos” rivela un’altra sfaccettatura della collezione L.U.C: la capacità di sorprendere e di respingere i confini della Haute Horlogerie

Ancora una volta, Chopard dedica un esemplare unico di Haute Horlogerie al grande salone messicano dell’orologeria: il SIAR. Ispirandosi al “Día de los Muertos” e al suo immaginario grafico unico al mondo, Chopard Manufacture ripensa il suo orologio con ripetizione minuti in tema “calavera”. Il modello L.U.C Full Strike rispecchia alla perfezione la festa popolare, allegra e piena di vita del “Día de los Muertos”: alla musica dei festeggiamenti risponde con una melodia della ripetizione minuti unica nel suo genere. 

Un design audace

Attraverso questa creazione ricca di simbolismi che celebra il rispetto delle tradizioni, il segnatempo L.U.C Full Strike acquisisce un supplemento di inventiva e di esclusiva, dove forma e sostanza si mescolano. La personalità tutta messicana del modello L.U.C Full Strike “Día de los Muertos” emerge innanzitutto osservando lo straordinario quadrante che si è ingegnosamente appropriato delle parti visibili del movimento per trasformarle in elementi grafici. Così, i martelli bruniti della ripetizione minuti delimitano l’occhio sinistro e il regolatore a inerzia che definisce il ritmo della suoneria contribuisce alla simmetria del teschio disegnando i contorni del cranio, mentre l’indicatore concentrico della riserva di carica diventa l’occhio destro. Infine, le incisioni della cassa e della lunetta in oro etico bianco 18 carati eseguite a mano ed evidenziate da un rivestimento di rodio nero completano questo segnatempo dedicato al Giorno dei Morti, ma che celebra innanzitutto la vita e l’eternità. 

Un processo artigianale

Chopard, fedele al principio di creazione che accomuna tutti i suoi esemplari unici con grandi complicazioni, ha chiesto a un artigiano specializzato dei propri laboratori di incidere a mano l’intera superficie della cassa, della carrure e delle anse. I motivi s’ispirano all’iconografia della calavera, risultato dal sincretismo tra le antiche tradizioni messicane e il cattolicesimo. Non un solo millimetro quadrato è stato tralasciato dal bulino e dal cesello che hanno disegnato crani, chitarre, fiori e scheletri. Per la massima cura dedicata alle finiture e la lavorazione a regola d’arte del movimento, il L.U.C Full Strike “Día de los Muertos” vanta il prestigioso Punzone di Ginevra.

E il quadrante non è da meno. La sua base in oro bianco guilloché all’esterno è successivamente incisa secondo la tecnica del champlevé per far sì che i contorni del cranio, i baffi, il naso, i tatuaggi e la firma L.U. Chopard rimanessero in rilievo. Poi, la superficie restante è impreziosita con una lacca nera. Come ultimo tocco, le placchette di madreperla formano il sorriso della calavera, cui manca un dente. 

Un suono cristallino unico al mondo

Sofisticato tanto all’interno quanto all’esterno, l’orologio L.U.C Full Strike “Día de los Muertos” ospita uno straordinario movimento messo a punto da Chopard Manufacture nel 2016. Il L.U.C 08.01-L è un movimento meccanico con ripetizione minuti che batte le ore, i quarti e i minuti con un suono eterno, puro e cristallino. Il vetro che protegge il quadrante e i timbri che indicano l’ora attraverso il suono, infatti, formano un tutt’uno. L’insieme, lavorato in un unico blocco di zaffiro, senza saldature, né viti, né colla, garantisce all’orologio un’intensità sonora unica. Questa architettura dalla sonorità inalterabile, che a oggi non ha eguali, è stata oggetto di uno dei numerosi brevetti depositati da Chopard nel corso delle circa quindicimila ore impiegate per progettare il calibro L.U.C 08.01-L. Nel 2017, il Grand Prix d’Horlogerie de Genève ne ha riconosciuto il carattere straordinario assegnando al modello L.U.C Full Strike in oro rosa il premio l’Aiguille d’Or.

Un sistema brevettato di disinnesco del pulsante della suoneria

Le ripetizioni minuti sono esposte per natura ai rischi di rottura in caso di errore di manipolazione. Per garantire a chi indossa un segnatempo L.U.C Full Strike una perfetta esperienza al polso, il movimento è stato oggetto di numerosi sviluppi che ne rendono il funzionamento sicuro. Se la suoneria è nuovamente azionata mentre è già in funzione, si corre il rischio di rompere alcuni pezzi, ma ciò non accade con il calibro L.U.C 08.01-L grazie al suo sistema di disinnesco del pulsante della suoneria. Mentre l’orologio suona, anche azionando il pulsante a volontà non si provoca alcun impatto sul movimento, poiché pulsante e movimento sono disinnescati. Un’ingegnosa particolarità oggetto di una domanda di brevetto depositata da Chopard. 

Il suono reso perfettamente sicuro

Quando la leva di innesco di una ripetizione minuti non è azionata a fondo, la suoneria più risultare incompleta e la lettura sonora dell’ora imprecisa. Per questo motivo, il calibro L.U.C 08.01-L dispone di un bariletto separato dedicato alla suoneria. Questo immagazzina l’energia sufficiente per dodici suonerie complete dell’ora più lunga, ossia i 32 colpi che risuonano quando sono le ore 12 e 59 (dodici per le ore, due volte tre per i quarti, quattordici per i minuti restanti). Se l’energia del bariletto è insufficiente per far risuonare tutti i colpi, la suoneria non si innesca. Del resto, l’intensità costante di ogni colpo sui timbri è garantita da questo bariletto separato. Infine, per la massima raffinatezza, le unità di tempo non sono suonate bensì “saltate” e il segnatempo L.U.C Full Strike non fa pause di silenzio tra le ore e i quarti, né tra i quarti e i minuti. Al contrario, i battiti si susseguono qualunque sia l’ora.

La riserva della suoneria è indicata dalla lancetta più lunga a ore due, sull’occhio sinistro della calavera, all’interno del contatore graduato al di sopra del quale si trova una campana. All’interno dello stesso spazio, su una scala di lettura vicina, la lancetta leggermente più corta indica la riserva di carica del movimento di 60 ore.